Riprendiamoci il Futuro

Gianni Potti

Gli ultimi articoli

connettività

CONNETTIVITÀ 5G, la sfida è adesso: cosa fare per non perdere la corsa

Cominciare fin da subito, grazie al PNRR, a porre le basi per una nuova era di connettività: solo così potremmo essere sicuri di una ripartenza…
PNRR

PNRR: “Per l’innovazione tante risorse ma poca strategia”

Il PNRR destina circa 50 miliardi di euro all’innovazione, considerando le risorse per PA, infrastrutture, Transizione 4.0, Tecnologie satellitari ed economia spaziale: il modo in…
lo scenario

Recovery Plan, innovare le imprese per rilanciare l’Italia: ecco come

Il Recovery Plan riserva un posto di rilievo all’innovazione e al sostegno alla trasformazione digitale delle imprese e del Paese, come leve per la ripartenza…

Fondazione Comunica

Coltiviamo il Futuro

DIGITALmeet

Scopri | Usa | Crea | Sogna

Talent Garden Padova

Coworking & Spazio Eventi

Confindustria Servizi Innovativi

Industria 4.0

Io sono tra quelli che vogliono provare, sognare, fare le idee, in una parola riprendersi il futuro per noi e per i nostri figli.

Gianni PottiImprenditore
gianni-potti
https://www.youtube.com/watch?v=9_r8US1s0Ws&feature=youtu.be
“Figura padovana che nell’ambito della propria carriera professionale e personale si è distinta per capacità innovativa e lungimiranza intellettuale nella professione, nel management, nella scienza, nell’economia o nel sociale, a livello nazionale o internazionale”

Premio Volpato – Menato 2017

Il mio pensiero

La crisi di questi anni non è stata solo finanziaria, ma di speranza, di voglia di fare, di voglia di competere e innovare.

Io sono tra quelli che vogliono provare, sognare, fare le idee, in una parola riprendersi il futuro per noi e per i nostri figli.

Il digitale e il web dovevano allargare la partecipazione rendere più giusta la società. Così non è sempre stato, perché ci sono troppi “frenatori” e pochi che spingono verso la competitività, la meritocrazia, il mercato trasparente. Il cambiamento che il digitale porta nel nostro mondo è fortissimo, profondo, dirompente. Il cambiamento deve essere altrettanto dirompente.

Io penso che il digitale possa fare grande il nostro futuro: al centro servono i contenuti, non basta la tecnologia; al centro serve l’uomo, nella Fabbrica4.0, come nella lettura dei big data. Nell’economia della conoscenza il valore più grande, l’investimento migliore è nei talenti, nel capitale umano.

L’unica possibilità è anticipare i frenatori, accelerare più di loro, costruire il futuro con gioia, con coraggio, con entusiasmo,
per ridare futuro e una nuova visione del futuro!

Diamo un futuro alle idee!

Padova Soft City | TEDxPadova

Internet Governance Forum Italia 2015